Ci tengo a fare una descrizione delle singole piante che vengono usate in erboristeria. Una per una, perchè ognuna è un piccolo laboratorio di meraviglie! Trovo importante fare una distinzione tra due mondi diversi, ma vicini:

  • La chimica, quindi ciò che riguarda le proprietà della pianta e i composti che fanno parte del fitocomplesso. Questo considera l’interazione tra la pianta e il nostro corpo. É un dialogo che riporta in equilibrio il benessere dell’organismo in quanto macchina. Tratterò questo aspetto in un’accezione più tecnico-scientifica.
  • Non voglio assolutamente dimenticare tutto il mondo affascinante del simbolismo, delle curiosità e delle leggende. Nel corso dei secoli proprio loro hanno contribuito a dare un tipico sapore vagamente mistico ed esoterico all’arte erboristica. Queste storie, i significati di forme e colori, sono quelli che dialogano con la parte più emozionale e sottile di noi. Mi piace pensare che in qualche modo riescano a riportare in equilibrio il benessere della nostra anima.

In questa descrizione delle singole piante che vengono usate in erboristeria, il concetto base è che non siamo solo mente o solo corpo. Voglio che consideri un benessere a tutto tondo. Sì, perchè è importante fare le cose con la testa e questi due aspetti non vanno assolutamente confusi. Tutte le volte che trovate cure e rituali dall’aspetto un po’ mistico con tante piante diverse tra loro, chiedetevi se farà più bene al corpo o all’anima! Una volta che conoscete le reali proprietà di una pianta, capite subito come orientarvi in un panorama di proposte spesso confuse.

L’Echinacea

Nelle ultime giornate una brezza più fresca del solito annuncia l'arrivo della nuova stagione. Soprattutto in questo anno così particolare, accompagnato da una frizzante pandemia, è più che doveroso prenderci cura delle nostre difese immunitarie. Tutte le volte che cambia la temperatura, da caldo a freddo o da freddo a caldo, è sempre…

Continua a leggereL’Echinacea

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare